Tony Goldwyn commenta il winter finale da lui diretto

1911850_552618551539184_5245963203257823922_nDopo il winter finale di Scandal in cui Rowan è scappato di nuovo, di nuovo siamo qui a chiederci: dove si trova Olivia Pope? TV Guide ha intervistato Tony Goldwyn, che ha anche diretto l’episodio per ottenere qualche scoop a riguardo.

È sparita di nuovo! Dove diavolo è Olivia Pope?
Tony Goldwyn:”Le tue ipotesi possono essere buone tanto quanto le mie. Non credo che si trovi su un’isola, e questa è una buona ma anche cattiva notizia, ma io non lo so….È sicuramente tutto incentrato sul suo ritrovamento [quando lo show tornerà], ma non posso dire altro. Questa è davvero una grande sorpresa”

Quali sono gli obiettivi di Andrew? Dichiarare guerra all’West Angola, così che Olivia ritorni? Non può essere così bianco e nero
Tony Goldwyn:”Questo è quello che dice:”Se andiamo in guerra…” C’è ovviamente un complotto repubblicano per abbattere Fitz e sostenere Andrew, e con lui ci sono altri personaggi potenti in ballo, ma non so chi chi sia esattamente dietro. Io qui parlo da telespettatore perché onestamente non lo so. Un uomo che è vicepresidente non può fare tutto questo da solo. L’intera scena per me è stata tutto uno shock, ero shoccato nel vedere così tanto del lato oscuro di Andrew. Non me lo immaginavo. Ovviamente Fitz ha i suoi problemi con Andrew, ma sono rimasto molto sorpreso del fatto che sia parte di qualcosa di così machiavellico”

Fitz davvero potrebbe dichiarare guerra solo per riavere Olivia? Lei sarebbe davvero Elena di Troia poi
Tony Goldwyn:”Questo è davvero difficile, lui già aveva pensato di andare in guerra. Non sa che Quinn e Huck hanno scoperto che l’intero bombardamento è stato falsificato. Per quanto Fitz ne sa, loro erano stati attaccati sul loro suolo. Penso che sarebbe contro il suo essere dichiarare guerra, non è necessaria. Se poi Andrew le promette che riavrà Olivia indietro, questa è una domanda difficile…Dipende da quanto Olivia è in pericolo. Sinceramente non so fino a che punto si spingerebbe, la vita di Olivia è in gioco, ma sacrificheresti la persona che ami per un bene più grande? Siamo diretti verso questo territorio nella seconda parte della stagione. Questa è una scelta molto importante, impossibile. Sarà ancora più incasinato di quanto non lo è già adesso”

C’è sempre qualcuno che vuole indebolire Fitz
Tony Goldwyn:”Sì! Mi sento triste per lui. Penso che Fitz stesso si veda in un certo senso come un Angelo della Morte dopo la scomparsa del figlio. Shonda ed io abbiamo parlato di questo. Ha molta ambizione nella sua vita e una determinazione nel voler superare il padre come uomo. Fitz sembra, senza volerlo, l’agente di morte e distruzione. Tutte le persone che ama vengono uccise o distrutte”

Fitz e Jake lavoreranno insieme? È stato bello quando hanno trovato un terreno comune contro Rowan
Tony Goldwyn:”Guarda come ha funzionato! [Ride]. Posso dire solo che sarebbe la mia prima mossa. Jake è davvero, ironia della sorte, l’unica persona di cui Fitz si può fidare. Sa che farebbe qualsiasi cosa per Liv, ma ha anche abusato di Jake, si è sbagliato, ma questa sarebbe la mia prima mossa perché davvero non saprei su chi altro contare”

Potrebbe esserci Rowan anche dietro a questo?
Tony Goldwyn:”Sì, io non vorrei considerare Rowan passato, questo è sicuro. Ma so anche che Shonda mi sorprende sempre. Vi garantisco che Rowan non è scomparso [Ride], muove sempre i fili da bravo burattinaio sullo sfondo. La mia opinione però è che vedere Rowan come orchestratore di tutto ciò non è poi così semplice. Non so lui si interessa di politica in senso stretto e se da tempo potrebbe essere un cospiratore con Elizabeth Nord e Andrew ed altri.”

Sarebbe qualcosa di così assurdo se Fitz collaborasse con Rowan per trovare Olivia?
Tony Goldwyn:”Forse è lì che finiremo! Sarebbe molto interessante dal momento che Rowan era il mandante dell’omicidio del figlio di Fitz e Fitz non vorrebbe altro che vederlo morto”

Sei rimasto sorpreso che non abbiano ucciso Rowan? Molti fan quasi ci speravano
Tony Goldwyn:”Volevo davvero che le persone pensassero a quel grilletto che viene premuto quando ho girato quella scena. Quella è stata una grande scena con Olivia e Rowan. Non pensavo lo avrebbe ucciso sul serio. [Ride]. Sarebbe stato troppo dannoso! Potevamo finalmente vedere la fine di Rowan, ma non pensavo che Shonda volesse farlo qui. Joe Morton è troppo fantastico”

Ho amato mamma Pope che dice a Olivia che lei è Rowan e Rowan odia Fitz.
Tony Goldwyn:”Esatto e come figura nella vita di Olivia, lui è ancora troppo per disporre di lui in questo momento, credo”

Andrew è andato a letto con Mellie ed ha rapito Olivia. Quali saranno le conseguenze nel rapporto tra Fitz e Mellie?
Tony Goldwyn:”Fitz e Mellie hanno un rapporto piuttosto bizzarro, e ora anche Mellie è stata tradita da Andrew. Prima di tutto, io non so cosa Fitz possa dire in merito, perché la situazione è molto pericolosa. Non so se sarà in grado di condividere con Mellie quello che sta succedendo adesso. Ma la cosa con Andrew è ora finita per Mellie, per cui potrebbe essere utile per Fitz, ma questa situazione è instabile. Mellie inoltre inoltre non è degna di fiducia, è molto impulsiva in queste situazioni”

Potrebbe anche essere un bersaglio dopo il suo scontro impressionante con Liz
Tony Goldwyn:”Questo è interessante, sì, potrebbe. È stato piuttosto grande, vero? Mellie è una donna tosta, ma Elizabeth North non può esser in mezzo ad entrambi e ad entrambe le situazioni”

Può esserci ancora speranza per Fitz e Olivia dopo che il Vicepresidente la rapisce?
Tony Goldwyn:”Naturalmente. Io ci credo. Non se qualcun altro lo fa, ma io sì. Lui non rinuncerebbe mai alla fantasia: questo è ciò che lo tiene in vita. Egli è assolutamente risoluto nella sua certezza che esiste tale possibilità; loro potrebbero avere un rapporto meraviglioso e genuino. Lui magari vive in un mondo di fantasia, ma crede veramente che lui e Olivia siano la risposta l’uno dell’altro, nonostante tutto. Se loro potessero semplicemente farlo, secondo lui tutto il resto potrebbe essere risolto di conseguenza, ma le circostanze e Olivia hanno remato contro di lui. Lei si è allontanata da lui più volte. Lei vuole tutto, la botte piena e la moglie ubriaca”

Adesso lei ha scelto se stessa.
Tony Goldwyn:”Ha scelto se stessa. Non sono sicuro di cosa voglia dire, ma OK [Ride]“

Com’è per Fitz e Olivia sapere che suoi nemici sono consci del fatto che lei è la sua più grande debolezza? Questo la renderà sempre un bersaglio quando lui è al potere.
Tony Goldwyn:”Sì, questa fa parte della terribile ironia dell’essere Fitz. Si riallaccia al discorso sul fatto che Fitz è come un Angelo della Morte, perché dal momento che ha il potere, è un bersaglio, ma dal momento che lui è protetto, gli obiettivi sono le cose e le persone che ama di più: suo figlio, Olivia. Le persone cercano di distruggere le cose a cui lui tiene, è come ha detto a Liv:”Pesante è la testa che regge la corona”

Mi è piaciuta molto la scena tra Fitz e Cyrus quando lui lo convince ad accettare le sue dimissioni. Ora che è tornato, come sarà il loro rapporto? Sarà diverso visto il suo fidanzamento pianificato?
Tony Goldwyn:”Penso che loro abbiano veramente un rapporto profondo e di fiducia reciproca. Con tutte le situazioni affrontate insieme sono piuttosto solidi, ne hanno passate davvero tante e di molto terribili, insieme. Le dimissioni, quella scena, quando Fitz le accetta; è come perdere il suo braccio destro. È un sacrificio enorme, gli dico:”É stato un onore” che è una cosa dolorosa da fare e in quel momento Fitz realizza cos’è Cyrus per lui. È come quando si perde qualcosa che dai per scontato. Penso che Cyrus era davvero profondamente umiliato e francamente aveva ragione, politicamente, a rassegnare le dimissioni e infatti Fitz non cerca di fermalo. Se Liv non avesse pianificato tutto quel piano, che ovviamente ha funzionato, poteva essere un danno per l’amministrazione. A livello pratico, aveva senso. Fitz non poteva indugiare e permettere che Cyrus lo trascinasse in quel tipo di umiliazione che sembrava stesse per subire”

E poi Liv suona il campanello d’allarme con la frase “little bitch baby”.
Tony Goldwyn:”Oh mio Dio! Quella scena è stata grande, Kerry era così divertente”

È un bel colpo dirigere quest’episodio. La mia scena preferita è stata la lotta Quinn e Charlie.
Tony Goldwyn:”Non è stata fantastica? Ho davvero avuto fortuna. Amo Quinn e Charlie, mi fanno così felice. La scelta di Shonda di mettere “Endless Love” come colonna sonora di quella lotta è stata geniale”

L’altra grande cosa è stata vedere Liv e Jake ballare. Come sei messo tu con il ballo? Meglio di Scott?
Tony Goldwyn:”Spero che non dobbiate mai scoprirlo! [Ride] C’è una differenza tra ballare con gli amici e ballare di fronte a milioni di persone. Scott ha spaccato! Era così affascinante e grande”

Quante volte l’avete fatta?
Goldwyn:”Quando dirigo una cosa del genere, desidero che la gente provi ad essere se stessa. Non vuoi pianificare troppo, così abbiamo solo impostato le telecamere dove potevano ballare. Lo hanno fatto molte volte, ma è stato sempre e solo lasciato andare così in moda da divertirsi con esso. E abbiamo messo un sacco di telecamere a rotazione per catturarlo in modo che sembrasse autentico. E, naturalmente, si tratta di una scena molto importante per Shonda. Hai una scena con Olivia intenta a sparare una pallottola in testa a suo padre e quella dopo, sta ballando. È un classico di Shonda! Ma sì, si spera che Jake e Fitz non debbano mai ballare”

Bene, ora che l’hai detto…
Tony Goldwyn:”Lo so, non avrei dovuto dire nulla”