The Hollywood Reporter: Scott commenta la puntata e il nuovo lato oscuro di Jake

Scott Foley intervistato da The Hollywood Reporter parla del cliffhanger epico di questa settimana, del nuovo lato oscuro del suo personaggio e della sua fedeltà e lotta per il bene della Repubblica.

1779308_525825140866539_922728387_nJake è un killer per Repubblica ora, ha sparato al reporter e alla donna che ha portato a David il nastro e, forse,anche a James o David. È corretto dire che ci sarà una terza vittima e che questa non è una falsa pista?
Scott Foley: “Ci sarà sicuramente un’altro colpo di pistola,non è vero? È corretto dire che qualcuno verrà copiato. Non so se ucciso,ma penso che sia corretto dire che qualcuno verrà colpito. Non dirò che qualcuno sarà ucciso.”

Shonda ucciderebbe davvero un vincitore di Emmy? Voglio dire,Jake ha già una talpa nella Casa Bianca ma ne potrebbe usarne nell’ufficio del procuratore degli Stati Uniti.
Scott Foley: “Lo so! È la cosa più fantastica di questo momento, alla fine dell’episodio vieni lasciato a chiederti “lo farebbe davvero Jake?”, perché lo farebbe. Ma Shonda lo farà? Abbiamo David che è l’unico personaggio dello show a cui noi ci riferiamo come una bussola morale. Poi abbiamo James, stessa cosa, e vogliamo che vinca dopo quello che Cyrus gli ha fatto. Quindi, Dio non voglia che qualcosa accada a questi personaggi. Anche se sentiamo un colpo di pistola a fine episodio, quindi che c–?! (Ride)”

Quanto diventerà oscura la storyline di Jake?
Scott Foley: “Diventerà più buia. La sua transizione a Comando, anche se è il lavoro che voleva, è una cosa che non ha mai capito. Accade a molti di noi, quando finalmente otteniamo qualcosa che vogliamo e dopo realizziamo che è troppo da sopportare. Jake sta facendo un buon lavoro nel gestirlo finora e vuole farlo in maniera diversa. Lui crede che Rowan l’abbia svolto in maniera minacciosa,violenta e controllata e Jake pensa che ci sia un modo migliore per svolgerlo. Ci sta provando ma il peso della realtà della situazione sta avendo la meglio su di lui, e lo immedesima nello stesso modo in cui Rowan lo faceva anche se pensa che sia sbagliato. Molte cose succedono quando sei Comando, e tutte le informazioni, i segreti che possiedi e di cosa si è è responsabili. È difficile non cadere nell’oscurità. È una sistemazione. È una sfida enorme e ha la meglio su di lui sul piano personale.”

Quali sono le ragioni di Jake visto che ha ucciso almeno due persone per poter proteggere Sally?
Scott Foley: “È tutto fatto per il bene più grande. Questa informazione su Sally Langston, su Cyrus e Mellie che la stanno coprendo potrebbe e porterebbe giù il Presidente e causare una rottura nella Repubblica, che esattamente quello che dovrebbe proteggere. Immaginate cosa accadrebbe se il nostro Presidente fosse coinvolto in uno scandalo del genere e cosa comporterebbe: dall’avidità e i problemi finanziari a come potrebbe rovinare la società per molto tempo. Sarebbe un danno irreparabile. Ci vorrebbero anni per aggiustarlo,e questo è quello che Jake sta cercando di prevenire.”

Mettiamo caso che David sopravviva,potrebbe essere usato come talpa per conto del B613?
Scott Foley: “È davvero una teoria interessante e una possibilità.”

Jake ha chiesto ad Olivia di FUGGIRE via con lui. Quanto diceva sul serio sul fatto di lasciare il B613?
Scott Foley: “Sta provando ad allontanarsi dal B613 da anni e non riesce. La miglior cosa è prenderne il controllo e gestirlo nel modo in cui lui pensa debba essere gestito.Penso che andrebbe via se pensasse di poterlo fare,visto anche il peso che ha nel gestire il B613 e penso che Olivia rappresenta quella possibilità e opportunità per lui. Lei è qualcuno che lui vede nella sua stessa posizione. Jake si rende conto che lui non è quello che vuole e le dice “You’re already standing with him”. È un momento che toglie il fiato, Jake cerca di essere forte e risoluto, ma per me, è un momento di risonanza. Quindi si, penso che avrebbe lasciato il B613, se avesse potuto.”

Non c’è nessun modo per tornare indietro adesso?
Scott Foley: “Non c’è modo di tornare indietro ora che che ha premuto il grilletto”

Quanto la decisione di Olivia, di stare alla luce del sole con Fitz, ha davvero contribuito alla parte oscura di Jake?
Scott Foley: “Lui ha sentito di non avere scelta. La sua unica via d’uscita era Olivia quando gli ha detto: “Si, andiamo, facciamolo, ricominciamo, facciamo in modo di essere qualcosa” e adesso non la ha tutto questo, lui ha deciso “Ok, questa è la mia vita. È il percorso che sto percorrendo e ho bisogno di fare il lavoro nel miglior modo che conosco.” È stato un momento importante per lui, quando Olivia ha detto no; lo ha fatto concentrare. Ha accettato ancora di più il suo ruolo nel B613 e le responsabilità.”

Cyrus ha dato quasi un addio commovente a James. Ha ordinato lui a Jake di uccidere suo marito?
Scott Foley: “Non posso dirlo. Cyrus è andato da Jake e detto: “Ho bisogno che tu faccia fuori Sally” e Jake ha detto, “Non sai cosa pensi di sapere, sei un piccolo uomo. Pensi di essere l’unico a conoscenza di questo segreto e non è così. Non hai potere. Non hai comprensione e io non ho il tempo di spiegartela”. È stato bello, specialmente dopo che Cyrus ha fatto quel discorso magnifico. Jake l’ha davvero tenuto al suo posto dopo 2 frasi. Cyrus pensa di possedere il segreto e il potere e la comprensione e la saggezza di farlo e pensa che lui sappia quello che sta facendo, ma Jake prende la decisione da solo e sa cos’è meglio per la repubblica.”

Quanto era consapevole Cyrus, dopo aver TROVATO la cimice, che la vita di suo marito era appesa ad un filo?
Scott Foley: “Non penso che avesse alcuna consapevolezza. Forse lo sapeva ed era familiare o consapevole della storia che riguarda James. Una volta che Cyrus ha trovato la cimice nella cornice della foto, Cyrus ha messo insieme tutti i pezzi e pensa, per come lui è fatto, di poter proteggere sempre chi ha bisogno di protezione. È una dinamica folle. Non c’è nessuno di più sicuro di se’ e affamato di potere, che crede di comandare tutto come Cyrus Been.”

Chiunque sopravviva, se mai qualcuno rimanesse vivo, come potrebbe tornare alla sua vita sapendo che il capo del B613 ha appena ucciso due persone?
Scott Foley: “La vita per chiunque era di fronte a Jake alla fine dell’episodio, anche se è una o entrambe, non sarà più la stessa.”

Che tipo di conseguenza porterà nella vita personale di Jake?
Scott Foley: “In verità, Jake ha ucciso molte persone in passato. L’ha fatto perché lo richiedeva il B613. È in grado di separare chiesa e stato. Non può e non vorrà essere comprensibile e avere un cuore, Rowan non ce l’ha più, ma anche essere solo un killer che uccide a sangue freddo. È più difficile adesso che è lui a prendere le decisioni di sparare,uccidere o far male a queste persone. Ma è anche in grado di capire che è un lavoro che dev’essere fatto perché qualora non lo facesse, qualcun altro lo farebbe nel mondo in cui viviamo. Per qualche ragione, è stato messo in questa posizione a proteggere la nazione, a proteggere la Repubblica e dev’essere fatto. Ci sono persone la’ fuori che la mettono in pericolo e il suo lavoro è proteggerla.”

Sally crede davvero di essere tornata nelle grazie del Signore o è considerata ancora a rischio?
Scott Foley: “E’ considerata come un rischio. Era sul punto di rinunciare a tutto e Jake aveva le misure adeguate per occuparsene se lo avesse fatto, ma visto che ha ancora questa informazione, è ancora una minaccia. Jake crede che lei è ancora una minaccia ma non così pericolosa, perché far uscire fuori l’informazione sarebbe un danno per lei e la repubblica. Per James e David no, sarebbero gli eroi per averla fatta trapelare, ma Sally è ancora una minaccia,assolutamente.”

Fonte