Scandal 4×14

RECENSIONE 4×14: “The Lawn Chair”

Schermata 2015-x03-07 alle 15.53.38

Parto scrivendo che recensire questa puntata non è facile, tutti i fatti raccontati sono così recenti e così reali che qualsiasi parola o riflessione risulterebbe superflua. Questa settimana non si faranno commenti umoristici nè battute sull’improbabilità della trama o della storia, questa settimana si guarda e basta, in silenzio.
Per questo episodio i creatori di Scandal hanno deciso di mettere da parte la fantasia, i rapimenti e le aste improbabili, hanno deciso di allontanarci per 40 minuti dalla finzione e dagli intrighi del telefilm per catapultarci in modo deciso e imprevisto nel mondo reale.
Nonostante siano passati ormai 50 anni dalle prime marce di M.L. King per la difesa dei diritti civili degli afroamericani, in Usa questa battaglia per la parità si sta tutt’ora combattendo; come ha detto il Presidente Obama “Selma non riguarda il passato, Selma è oggi” e credo sia proprio per questo motivo che l’episodio di questa settimana assuma un’importanza e un conseguente impatto come mai nessun episodio visto fino ad ora.
Penso a Ferguson, ma molteplici potevano essere gli episodi di cronaca ai quali i creatori del telefilm potevano ispirarsi per la trama di questa settimana: un poliziotto bianco che uccide un ragazzo di colore, disarmato. [continua a leggere]

Ascolti stabili ma grande impatto su twitter

tumblr_mc0sabTg9J1r0oeono1_500Ascolti stabili per Scandal con 4×14 “The Lawn Chair”: 9.57 contro i 9.62 milioni di telespettatori della settimana scorsa, con un 3.0 complessivo nei ratings. L’importanza e il conseguente impatto dell’episodio però va riscontrato su twitter: 342.000 tweets per una puntata che in America ha fatto parlare come nessuna fino ad ora. Scandal infatti è rimasto nei trends mondiali di twitter per più di 24h sottolineando quanto il tema trattato sia sentito e vissuto oltreoceano e non solo.