commento

RECENSIONE 7×08 “Robin”

Schermata 2018-01-20 alle 14.09.23

Sono passati due mesi dal midseason finale e nonostante il nuovo episodio, la domanda che ci poniamo è ancora la stessa: Quinn è morta realmente? Guardando la puntata, stando ai fatti, sembrerebbe di sì, ma qualche dubbio secondo me rimane e sicuramente farcelo rimanere era anche il loro intento.
In questi due mesi ho pensato fermamente che non fosse morta, poi nelle ultime settimane, vedendo foto di Quinn sul set, leggendo interviste ecc ecc mi è sorto qualche dubbio; sì, perché solitamente sono molto attenti ai vari spoiler, alle notizie che vogliono o non vogliono far uscire, e trovare Katie fotografata sempre e ovunque sul set mi ha creato qualche sospetto anche se c’è da dire che lo stesso era stato fatto quando è stato James ad uscire di scena nella terza stagione. [continua a leggere]

RECENSIONE 7×07 “Something Borrowed” (Midseason Finale)

Schermata 2017-11-18 alle 14.30.25

“Sei o non sei Command?”: tutto l’episodio, tutti gli eventi e tutti i personaggi principali che parlano con Olivia le pongono, in maniera più o meno diretta, questa domanda.
Erano puntate che mi aspettavo una mossa da parte di Eli Pope e questa è arrivata con il rapimento di Quinn; fra i possibili papabili per il rapimento avevo contemplato Rowan ma non perché io sia un genio, semplicemente non potevo credere che l’ex Command potesse starsene lì, con le mani in mano, a guardare sua figlia sul trono mentre lui è a casa a fare il casalingo disperato senza nemmeno le “sue ossa”.
Eli non può accettare che proprio sua figlia sia colei che ora gli impartisce ordini, che lo limita in tutto e per tutto, che gli dice quello che può e che non può avere, non può accettare [continua a leggere]

RECENSIONE 7×06 “Vampires and Bloodsuckers”

Schermata 2017-11-11 alle 18.35.27

A puntate di distanza, l’ultimo era stato Huck la scorsa stagione, ci troviamo a porci ancora una volta la stessa domanda ma con un soggetto differente: “Where is Quinn?”. Il nuovo capo dei gladiatori è scomparso e tutti, per motivi differenti, la stanno cercando. Ebbene sì, da una parte abbiamo i QPA, con Olivia ovviamente esclusa, che la cercano ben sapendo che c’è qualcosa che non quadra, mentre dall’altra Olivia e Jake la cercano perché se la stanno un po’ facendo nei pantaloni dal momento che lei sa tutta la verità.
Mai avrei pensato di dirlo ma, arrivati a questo punto, Quinn è la giusta erede del trono QPA; si è comportata esattamente come la vecchia Olivia avrebbe fatto, ricercando per giorni la verità. Sì, perché se le affidi una ragazza, se le affidi una persona innocente e [continua a leggere]

RECENSIONE 7×05 “Adventures in Babysitting”

Schermata 2017-11-04 alle 22.22.41

Go big or go home! La sfida fra Olivia Pope e il resto del mondo sembra essere iniziata e ora non ci resta che aspettare e guardare come la nostra gladiatrice affronterà i suoi vari avversari! Olivia si è confrontata con il padre e dopo aver scoperto l’accordo fra lui e Fitz cerca di usarlo come intermediario per dire all’ex presidente che, viste le circostanze, la sua presenza non è più gradita a Washington. Olivia era convinta di potersi giocare la carta del messaggero senza problemi ma Fitz non ci sta e, con grande stupore della nostra fixer, racconta a Mellie tutto quello che ha fatto Olivia dalla notte dell’insediamento in poi: “l’uccisione” di Luna Vargas con tanto di rinascita del B613. [continua a leggere]

RECENSIONE 7×04 “Lost Girls”

Schermata 2017-10-29 alle 12.20.08

The gang is back in town!
Il quarto episodio si apre esattamente dove si erano chiusi i due precedenti: Fitz che aspetta Olivia davanti al suo portone di casa. Come la scorsa puntata ci ha mostrato, Fitz in Vermont, lontano da Olivia e da Washington è infelice, “cold and white”, e in più, dopo la chiacchierata con Rowan, ha una missione da compiere: salvare Olivia dal B613.
giphyFitz si presenta alla porta di Olivia con un caso stile OPA, un caso che sicuramente le farà riprovare cosa si prova ad essere ancora colei che indossa il cappello bianco; ma ovviamente l’accoglienza che riceve da Olivia non è delle migliori. Olivia non vuole accettare il caso, non è più il suo lavoro e, nel bel mezzo della loro discussione, scopriamo che fra i due c’è una sorta di patto: Fitz e il suo carisma devono restare in Vermont, lontano dalla presidenza di Mellie e dal lavoro di Olivia. [continua a leggere]

RECENSIONE 7×03 “Day 1”

Schermata 2017-10-23 alle 12.04.30

“Is Olivia Pope everyone’s world, or just mine?”
In questo inizio di stagione abbiamo avuto modo di vedere i primi 100 giorni della nuova presidenza Grant e della nuova gestione QPA ma non avevamo ancora visto come se la stava cavando l’ormai ex presidente Fitzgerald Grant. E così, per narrare al meglio la sua avventura, gli sceneggiatori hanno deciso di dedicare un’intero episodio proprio a lui e alla sua nuova vita in Vermont.
Dopo il bacio con Olivia sul prato della WH, Fitz sale sul suo aereo pensando di lasciarsi definitivamente DC alla spalle per affrontare il suo nuovo cammino lontano dai riflettori; l’ex presidente cerca, [continua a leggere]

RECENSIONE 7×02 “Pressing the Flesh”

Schermata 2017-10-14 alle 20.00.41

È passato un po’ di tempo dall’incursione degli USA in territorio nemico ma il presidente del Bashran non sembra essere intenzionato, almeno inizialmente, a lasciar correre sulla vicenda della spia americana .
Come affermato da Olivia nello scorso episodio, la mossa di Jake e Mellie avrebbe avuto ricadute politiche fra i due paesi e questa cena di stato ha rivelato l’inevitabile. L’incursione fatta dalla presidenza Grant per eliminare la risorsa americana ha fatto sì che il Bashran si rendesse conto di essere spiato da un paese con il quale, in teoria, doveva siglare un’intesa storica. E infatti, tutto questo secondo episodio ruota attorno a una delle cene, ma soprattutto degli accordi, forse più importanti per l’amministrazione Grant: l’accordo sul nucleare. [continua a leggere]

RECENSIONE 7×01 “Watch Me”

Schermata 2017-10-07 alle 14.43.01

Ieri, mentre aspettavo di guardare la puntata, ho pensato a una frase che, il primo giorno di quinta superiore, i miei compagni dicevano spesso: “questo è il nostro primo ultimo giorno di scuola”. Mi è tornato in mente questo episodio perché ho pensato lo stesso aspettando Scandal: “Questa è la nostra prima ultima puntata di Scandal”; è difficile da pensare e ancora più da scrivere ma così è ed ogni puntata, ogni giovedì, ci porterà sempre più vicini alla fine di questo telefilm.
Sono passati 100 giorni dall’insediamento di Mellie e sembra che la squadra presidenziale stia cercando di ingranare. Dopo pochi mesi, infatti, la presidenza targata Grant è riuscita a far passare una legge che è fondamentale per entrambi i partiti: l’accesso gratuito al college. Inizialmente non è stato semplice convincere i senatori indecisi, Olivia ha dovuto sfoderare, in stile fixer, una delle sue famose buste scandalose ma alla fine la prima vittoria in Campidoglio è stata portata a casa. [continua a leggere]

RECENSIONE 6×15 e 6×16 (Season Finale)

Schermata 2017-05-21 alle 17.18.17

Tick, tock, tick, tock: come ogni anno in questo periodo, eccomi qui a scrivere l’ultima recensione di questa stagione. Bella, brutta, intensa o noiosa, ogni anno da ormai sei anni Scandal ci tiene compagnia e devo ammettere che, ogni finale di stagione, mi lascia sempre con qualche “vuoto”. Sono consapevole che questa è un’assenza momentanea, che dopo qualche mese i miei telefilm torneranno a farmi compagnia come ogni settimana, ma questo non cambia la sensazione provata appena conclusa la puntata.
Questo finale è stato intenso in molti modi differente: due puntate consecutive, una scoperta sconvolgente sulla nuova VP, un presidente che saluta lo studio ovale e uno nuovo che vi entra.
Il finale di stagione di due ore ha permesso a Shonda di farci scoprire chi vi fosse, realmente, dietro l’assassinio di Francisco Vargas. [continua a leggere]

RECENSIONE 6×14 “Head Games”

Schermata 2017-05-14 alle 14.02.34

Pian piano ci stiamo avvicinando sempre di più al finale di stagione e, con questo, anche alla fine della presidenza Grant. Se fino ad oggi ancora non avevamo toccato con mano il “dopo” Fitz, con questo episodio Shonda ha deciso di iniziare a guidarci verso la transazione presidenziale ormai prossima. Infatti, mentre da una parte troviamo una Mellie che organizza la sua squadra di governo, dall’altra abbiamo Fitz che si vive i suoi ultimi nove giorni dentro quello studio ovale, che inizia a tirare le redini delle sue vittorie e delle sue sconfitte ma, soprattutto, che capisce di cosa si vorrà occupare dopo: giustizia nei processi. [continua a leggere]