7×03 “Day 101″

RECENSIONE 7×03 “Day 1”

Schermata 2017-10-23 alle 12.04.30

“Is Olivia Pope everyone’s world, or just mine?”
In questo inizio di stagione abbiamo avuto modo di vedere i primi 100 giorni della nuova presidenza Grant e della nuova gestione QPA ma non avevamo ancora visto come se la stava cavando l’ormai ex presidente Fitzgerald Grant. E così, per narrare al meglio la sua avventura, gli sceneggiatori hanno deciso di dedicare un’intero episodio proprio a lui e alla sua nuova vita in Vermont.
Dopo il bacio con Olivia sul prato della WH, Fitz sale sul suo aereo pensando di lasciarsi definitivamente DC alla spalle per affrontare il suo nuovo cammino lontano dai riflettori; l’ex presidente cerca, [continua a leggere]

Tony: “Fitz sarebbe disposto a morire pur di salvare Olivia”

Schermata 2017-10-21 alle 19.04.34“Day 101″ non si riferisce solo al punto di svolta fondamentale per una presidenza, ma indica il giorno in cui Fitz fa una importante e pubblico gesto verso un uomo che da giorni dorme sotto una statua che egli giudica razzista, dando vita così alla sua nuova vita in campo politico-sociale; e soprattutto è il giorno in cui decide di tornare a Washington DC perchè c’è qualcuno da salvare.
Tony in questi giorni ha rilasciato parecchie interviste, noi in quest’articolo abbiamo cercato di riportare il tutto, riassumendo varie risposte concentrandoci sull’interpretazione che Tony stesso ha dato all’episodio e su cosa secondo lui potrebbe succedere nei prossimi.

Come faranno Marcus e Fitz ad approfondire il loro rapporto professionale? Può essere pericoloso Mellie tra di loro?
Tony Goldwyn: “Fitz sa che c’è questa profonda connessione tra Marcus e Mellie, e lo accetta. Pensa che Marcus sia un buon ragazzo e vuole che Mellie sia felice. Non è geloso o cose simili. Ma in Vermont inizialmente non è semplice perché Fitz è come se navigasse in mare aperto, e Marcus ha questa straordinaria opportunità, ma percepisce di essere quasi un servo di Fitz in un certo senso e questo non lo accetta. [continua a leggere]

Tony Goldwyn: “La vita senza di lei in Vermont è dolorosa”

Schermata 2017-10-19 alle 16.30.09Scandal finalmente ci sta portando a scoprire la vita di Fitz post-presidenziale in Vermont. Ed è abbastanza tragica. [TVLine] Sicuramente sta vivendo in una bellissima casa, con utensili che sono pezzi d’arte, però cosa te ne fai quando sai a malapena far bollire l’acqua?
“Una cosa che veramente mi ha colpito quando ho speso del tempo nella vera Casa Bianca è stata la bolla in cui vive il Presidente” ha detto Tony Goldwyn a TVLine. “Per otto anni, Fitz non ha dovuto fare nulla da se. In realtà è stato anche per più tempo per lui visto che prima di diventare Presidente è stato governatore, quindi ha vissuto per molti anni in una vita di clausura. Non ha mai dovuto fare faccende domestiche; crescendo ha avuto sua madre e qualche domestico, dopo ha avuto Mellie. È una transizione difficile per chiunque però è divertente vederlo completamente spaesato.” [continua a leggere]

7×03 “Day 101″ Promo SUB ITA

Sinossi 7×03 “Day 101″

tumblr_mc0sabTg9J1r0oeono1_500

Puoi portare l’uomo fuori da Washington DC ma puoi rimuovere Washington DC dall’uomo?

Durante i primi 100 gg della presidenza di Mellie, Fitz sta in disparte nel Vermont dove per la prima volta dopo anni, ha una vita da normale cittadino. Marcus si unisce al Presidente uscente cominciando un importante lavoro per la “Fitzgerald Grant III Presidential Library”.

L’episodio che andrà in onda giovedì’ 19 ottobre è stato scritto da Zahir McGhee e diretto da Scott Foley.