4×17 “Put A Ring On It”

RECENSIONE 4×17: “Put A Ring On It”

Olitz

Settimane l’Abc ha rilasciato il titolo della puntata “Put a ring on it” ben sapendo che la big family di Scandal sarebbe letteralmente impazzita ma, d’altronde, come dargli torto. Quando per Scandal si parla di puntate flashback ormai noi telespettatori, memori delle precedenti, presumiamo di sapere cosa ci aspetterà, crediamo di essere preparati a tutto (pianti compresi) ma alla fine, al termine dell’episodio, ci rendiamo conto che non lo eravamo per niente e che Shonda, in un qualche modo, ha colpito di nuovo nel segno.
Personalmente ho sempre trovato questi episodi stimolanti ed interessanti perché ci permettono di mettere tasselli fondamentali nel passato dei personaggi, ci consentono di ripercorrere la loro storia e di comprendere come, determinati eventi del passato, possano aver cambiato la loro personalità e il loro approccio al futuro; sono quegli episodi che ci consentono di vedere l’insieme, il tutto.  [continua a leggere]

Ascolti: dopo due settimane di calo Scandal risale

tumblr_mc0sabTg9J1r0oeono1_500Dopo i cali delle ultime due settimane gli ascolti di Scandal con la 4×17 “Put A Ring On It” ritornano a salire: 8.07 contro i 7.79 milioni di telespettatori della settimana scorsa, con un 2.3 complessivo nei ratings. I 7 milioni non si vedevano dalla seconda stagione, quindi risalire il prima possibile era obbligatorio; i numeri di questa puntata non sono altissimi ma questo giovedì sono stati bassi mediamente tanto che Scandal è stato o superato e di poco solo da Grey’s Anatomy dominando però nella fascia orario di competenza battendo The Blacklist.

Sinossi 4×17 “Put A Ring On It”

tumblr_mc0sabTg9J1r0oeono1_500Quando Michael si mette in una brutta situazione i Gladiatori cercano di controllare i danni e mettono pressione sui Cyrus per spostare il matrimonio. Nel frattempo, David porta avanti il suo piano e fa il primo passo per abbattere il B613.

L’episodio che andrà in onda giovedì’ 26 marzo in America è stato scritto da Chris Van Dusen e diretto da Regina King.