RECENSIONE 7×01 “Watch Me”

Schermata 2017-10-07 alle 14.43.01

Ieri, mentre aspettavo di guardare la puntata, ho pensato a una frase che, il primo giorno di quinta superiore, i miei compagni dicevano spesso: “questo è il nostro primo ultimo giorno di scuola”. Mi è tornato in mente questo episodio perché ho pensato lo stesso aspettando Scandal: “Questa è la nostra prima ultima puntata di Scandal”; è difficile da pensare e ancora più da scrivere ma così è ed ogni puntata, ogni giovedì, ci porterà sempre più vicini alla fine di questo telefilm.
Sono passati 100 giorni dall’insediamento di Mellie e sembra che la squadra presidenziale stia cercando di ingranare. Dopo pochi mesi, infatti, la presidenza targata Grant è riuscita a far passare una legge che è fondamentale per entrambi i partiti: l’accesso gratuito al college. Inizialmente non è stato semplice convincere i senatori indecisi, Olivia ha dovuto sfoderare, in stile fixer, una delle sue famose buste scandalose ma alla fine la prima vittoria in Campidoglio è stata portata a casa. E, ancora una volta, le parole che gli sceneggiatori hanno messo in bocca a Cyrus sono state un’inno all’uguaglianza e alla democrazia! Ultimamente in Scandal l’aspetto politico in senso stretto è stato messo in secondo piano quindi, non posso che essere contenta quando le discussioni politiche tornano ad essere, per qualche minuto, al centro della scena.
tumblr_ow5b8y8xpP1w39cqco6_400Ho sempre trovato che le puntate più interessanti, quelle più belle anche a livello di dialoghi, siano state quelle con un forte richiamo alle problematiche politiche contemporanee: Brandon Bill e planned parenthood sono due degli esempi che mi vengono in mente e spero vivamente che in questa stagione si continui su questa lunghezza d’onda.
Il passaggio della nuova legge non è, però, l’unico problema che affligge la squadra presidenziale. Infatti, una spia americana è stata catturata su suolo straniero e la decisione da prendere è una: ucciderla o salvarla. Fino a poche stagioni fa la risposta sarebbe stata l’uccisione della spia, Rowan avrebbe ucciso il singolo per salvare i segreti della nazione, ma Olivia non ci sta e non può accettarlo; la risorsa deve essere riportata a casa, deve poter riabbracciare la figlia ma, soprattutto, non può essere ucciso dalla sua stessa nazione dopo il servizio prestato. Olivia ha le idee chiare e non perde tempo nel ribadire a Jake che ora è lei il nuovo capo del B613, è lei che decide se premere o meno il grilletto, “è il suo mondo” ora e lui deve accettarlo.
Anche perché, le preoccupazioni di Olivia non erano volte soltanto all’uomo in quanto tale, ma anche alla presidenza di Mellie; la nostra fixer, infatti, stava già guardando al quadro complessivo e sapeva che, un’incursione americana in territorio straniero senza il consenso dello stato, non si può fare senza che vi siano conseguenze politiche. L’idea di Jake e Mellie è stata quella di violare il territorio di uno stato sovrano e questo ha incrinato i rapporti diplomatici già prima molto precari.
tumblr_ow5b8y8xpP1w39cqco2_400Mellie è la prima donna presidente e, proprio per il suo sesso, se sbaglia anche solo una minima mossa sarà vessata centro volte di più rispetto a un presidente uomo, la sua presidenza ha i riflettori puntati addosso più di qualsiasi altra presidenza e questo Olivia lo sa e, proprio per questo, deve cercare di proteggerla.
Il comportamento di Olivia, il suo rimarcare che è la migliore, che è il boss e per questo non deve essere scavalcata, potrebbe risultare, per alcuni di voi, fastidioso e ha tratti veramente lo è ma, se ci riflettete, non è sempre stata così? Adesso i suoi atteggiamenti sono amplificati ma è sempre stata quella che faceva di tutto per portare avanti le sue battaglie, per far sì che la sua voce risuonasse più di tutte le altre e anche oggi ha agito nella stessa identica maniera.
Quante volte, dentro lo studio ovale, ha detto a Fitz che lei ha sempre ragione? Quante volte ha sfidato apertamente la Casa Bianca quando era lei a dirigere gli OPA? Quante volte se n’è fregata di chi aveva di fronte perché semplicemente voleva fare la cosa giusta o quella che comunque avrebbe creato meno danni? Innumerevoli.
Ora è ovvio, avendo sia il peso delle WH e del B613 sulle spalle, il tutto è moltiplicato all’ennesima potenza, forse a tratti anche esasperato, ma Olivia Pope è sempre stata sicura una donna sicura di sé in campo lavorativo e, semplicemente, in questo episodio ha continuato a ribadirlo con le parole e con i fatti.
Il nuovo Capo dello staff non conta di farsi mettere i piedi in testa da nessuno, men che meno da degli uomini e, questo, l’ha ribadito anche a Mellie: “Siamo io e te”, insieme. Chiunque voglia mettersi in mezzo deve vedersela con lei perché non è disposta a far entrare nello Studio Ovale nessun traditore.
DLasG8GUEAAFls_Ora, l’unica domanda che mi pongo da quando ho visto la puntata è stata la seguente: ma questo nuovo giornalista? Dopo aver visto il promo ero certa sarebbe successo qualcosa fra lui ed Olivia perché le loro “sfide” in tv mi puzzavano parecchio, ma quello che mi porta a pensare è se sia realmente un personaggio “innocuo” o meno. Posso sbagliarmi e magari è semplicemente un uomo attratto dal fascino di Olivia, ma la sua convinzione e il su approccio così diretto mi danno parecchio da pensare. E lo stesso ragionamento lo potrei applicare alla nostra fixer; nelle stagioni precedenti avrei visto questa scena come Olivia che “cede” alla sfida, ma dopo il discorso fatto a Mellie riguardo gli uomini sto pensando che forse anche lei sta cercando di testare il terreno. Dal suo discorso lei ha ribadito che non permetterà a nessun uomo di interferire nella loro presidenza tutta al femminile e queste parole continuano a restarmi in testa lasciandomi, riguardo l’ultima scena, un grande dubbio sul suo approccio con il giornalista televisivo. Che Olivia sospetti di lui e quindi stia cercando di capire qualcosa in questo modo? Non saprei, non vorrei sempre essere quella che vede complotti in ogni scena, ma d’altronde siamo in Scandal e non sarebbe la prima volta.
Poi, siamo poi tutti d’accordo che queste cose potrebbe cercare di capirle anche senza per forza andarci a letto o ricollegare tutto al fatto “se abbiamo dei rapporti intimi ti controllo, ti sottometto…” perché parliamoci chiaro anche Jake stesso poteva scavalcare Olivia a prescindere dalla loro ennesima notte passata insieme. Io con Olivia me la prendo per questo, il fatto che alzi i toni o faccia la spocchiosa da voglio, posso, e comando posso anche accettarlo perché in fondo in fondo, come detto prima, è sempre stata così. Purtroppo però Shonda sembra amare questo tipo di tumblr_oxe6jzPL7w1up52ewo3_400situazioni tanto da ripresentarcele continuamente, e noi dobbiamo sorbircele. Mi dispiace che il sesso sia visto come un modo per controllare o manipolare le persone, e come una tentazione in cui cadere quando “si è deboli” (questo è quello che Olivia dice a Jake), mi dispiace perché lo abbiamo visto troppe volte ed è vero, con Olivia fa più scalpore perché lei è la protagonista, ma con Cyrus, David, Huck, e non solo…quante volte abbiamo visto determinate dinamiche? Mi dispiace ma non siamo in un teen-drama dove certe cose le posso accettare a ripetizione, siamo di fronte a personaggi che hanno un’età e una maturità tale da poter evitare tutto ciò; soprattutto se si tratta di una settima e ultima stagione.
E io capisco benissimo che al momento quello che sta succedendo in America influisca su quello che Shonda scrive, capisco che voglia dar potere alle donne, capisco che voglia darglielo in ogni ambito e capisco che in alcun modo voglia farle passare per quelle con poco carattere, che si fanno abbindolare o che so io ma se vuoi valorizzare l’esser donna a 360° Shonda mia, far tenere le gambe chiuse non sarebbe un male.
Detto ciò siamo alla prima puntata, quello che succederà con il giornalista ancora non lo sappiamo; di sicuro sappiamo che Olivia ha le idee ben chiare di quello che vuol fare con B613, il problema è che la situazione che ha dovuto affrontare in questa puntata era abbastanza semplice, cosa succederà quando le cose si complicheranno?
Come ho detto sopra, il comportamento di Olivia può risultare eccessivo e, anche in questa puntata, non proprio politically correct, ma d’altronde da 7 stagioni stiamo continuando a guardare Scandal e sappiamo che non sempre tutto viene fatto nella maniera più pulita possibile. D’altra parte il titolo del telefilm è “Scandal” e non possiamo pretendere integrità sotto tutti i punti di vista, sia da parte dei personaggi, che da parte della storia stessa. Olivia ha più o meno sempre cercato di fare la scelta giusta a livello morale ma, sin dai primi episodi, abbiamo visto che qualche volta non era sempre possibile e anche lei si è dovuta sporcare le mani. Certo nelle ultime stagioni la situazione è degenerata e il cappello è stato lanciato dalla finestra più di una volta ma ora, dopo la seconda parte della scorsa stagione e a maggior ragione dopo questa puntata, credo che quel cappello bianco anche se non ancora indossato saldamente in testa, difficilmente verrà ritolto per sempre.