RECENSIONE 4×08: “The Last Supper”

Schermata 2014-11-16 alle 16.31.12

Shonda Rhimes settimana scorsa ha aperto il vaso di Pandora: Tom ha confessato, la guerra è iniziata. Ma come ogni guerra che si rispetti lo scontro avviene fra due potenze opposte e per Scandal sarà lo stesso: Jake-Fitz-Olivia VS Rowan e il B613.
Il primo è un trio inedito e sin dai primi minuti infatti vediamo come per i due innamorati della nostra Elena non è facile convivere nella stessa stanza e sopratutto collaborare: entrambi vogliono eliminare Rowan ma sono successe troppe cose in quei mesi per poter reagire come se nulla fosse. Jake non vuole ascoltare Fitz, non lo considera, vuole uccidere Rowan e basta, della legalità non gli importa. È soltanto grazie alle parole di Olivia si Jake convince ad agire alla luce del sole; Olivia e Fitz ne hanno già parlato, non vogliono altri spargimenti di sangue, non vogliono agire nell’ombra come agisce colui che stanno combattendo. Loro devono arrestare Rowan, processarlo e condannarlo, tutto secondo giustizia. I sentimenti, la rabbia, il rancore, tutto deve essere messo da parte: la ragione deve prevalere perché la guerra è tattica e non possono permettersi sbagli. Schermata 2014-11-16 alle 16.43.22
Per agire in tribunale, per agire secondo la legge e per essere sicuri che Rowan venga condannato i nostri tre combattenti non possono fare a meno di David, il quale ha il compito non solo di rivedere tutti i fascicoli del B613 ma anche di costruirci sopra un caso, un processo che possa reggere, un processo che condanni Rowan in forma definitiva.
Come molti di voi avranno però visto le cose non sono così semplici, Eli Pope sembra essere sempre un passo avanti agli altri, non si fa incantare dalle parole della figlia e il piano organizzato dai nostri combattenti per catturarlo salta: Comando non si frega così facilmente anzi, è lui che sul finale di puntata frega tutti noi: pagine dei file sparite, cecchini uccisi e lui che sale indenne sulla sua macchina nera, lasciando un cumulo di macerie nelle mani dei nostri tre strateghi. Quando si ha a che fare con Rowan niente è facile, niente va come dovrebbe perché lui è il vero mostro di Scandal; la legalità con lui non è efficace, bisogna agire gladiatori e dritti alla giugulare.
Con questo atto la guerra è nel pieno del suo compiersi: la prima battaglia è andata nelle mani di Rowan ma che dire, le guerre sono lunghe ed una battaglia gliela possiamo concedere.
Ma questo non sarà l’unico problema per la nostra fixer che come al solito si troverà ad affrontare battaglie su più fronti differenti: da una parte suo padre, dall’altra Fitz e dall’altra ancora Cy ed Elizabeth. Non possiamo infatti non menzionare il bacio fra gli Olitz nel bunker; Fitz sa che Olivia non sa che fare, sa che ora lei e Jake sono in una situazione particolare,tumblr_nf1qksdPKq1qaezvuo10_250 che lui la considera la sua fidanzata e lei è nel mezzo perché ha detto a Fitz che c’è speranza, perché per lei c’è speranza ma ora la situazione è complicata. Fitz le chiede un bacio perché lei lo vuole, le chiede un bacio che “ufficialmente” non vuol dire nulla, non lo userà contro Jake e non lo rivendicherà in futuro; Fitz vuole solo vedere come lei reagisce a questa richiesta e la risposta non poteva che essere positiva per il nostro Presidente: Olivia lo bacia, lo vuole..sì, c’è speranza.
Ulteriore problema per la nostra Elena è Elizabeth, inizialmente potrebbe sembrare un problema semplice da risolvere ma Washington sembra sempre troppo piccola, tutti si conoscono e in un qualche modo tutti sono collegati fra loro. Cy spia il telefono di Elizabeth, Elizabeth spia Cy, Kubiak collabora con Elizabeth e Andrew se la porta a letto…cosa diavolo sta succedendo? Perché Elizabeth collabora con un uomo che spiava Olivia? Andrew che stai facendo? Il finale di stagione ormai è alle porte e credo che questo sarà lo scandalo che ci porteremo dietro da fine Gennaio in poi.
Detto questo gladiatori non possiamo che aspettare le prossime mosse di questa guerra di Troia, la caccia all’uomo è iniziata, Rowan deve sparire e dopo quello che ha fatto nell’ultima puntata, la legalità e la luce del sole non sono abbastanza; Rowan deve essere trovato e questa volta non si faranno prigionieri.