RECENSIONE 4×05: “The Key”

Scandal 4x05 The Key 4973

Come ormai avrete capito questa puntata era strettamente collegata alla precedente, numerazione ufficialmente divisa, titoli differenti, ma per gli addetti ai lavori questa puntata era la 4B: la parte mancante, la chiusura della precedente ma non solo. Credo che questo episodio abbia permesso di mettere un punto, abbia concesso una svolta, un passo avanti in molte situazioni che ormai si stavano arenando.
Prime fra tutte Mellie: in questi cinque episodi abbiamo affrontato assieme alla First Lady la sua sofferenza, il suo dolore, la sua apatia dalla quale sembrava non poter o voler più uscire. Che fosse Drunk Mellie, Smelly Millie o altro, era incagliata, bloccata, risucchiata da questa situazione, da questa mancanza che la stava distruggendo, logorando. E le parole di Fitz, la confessione di questo segreto tenuto nascosto per due mesi sono state, inaspettatamente, la chiave di volta per Mellie; sapere che Jerry è stato ucciso ha rappresentato la sua resurrezione come donna e come madre, finalmente riesce a darsi una spiegazione del tutto, finalmente l’inspiegabile, il caos, la casualità trova il suo opposto, la sua ragion d’essere. Jerry è morto ma ora per Mellie c’è una ragione a tutto ciò, suo figlio non è morto invano: questa morte viene da lei interpretata come una nuova occasione, come un “dono” che Jerry gli avrebbe fatto. Jerry con la sua morte avrebbe espiato e pagato per i loro peccati e loro ora devono risarcirlo per tutto ciò. Mellie visto il “gesto” del figlio tumblr_ndyi0fpGK41tw8wi5o2_1280ora deve tornare ad occupare il ruolo che le spetta, il ruolo che con la morte di Jerry si è guadagnata per la seconda volta, e ricoprire in modo adeguato questo ruolo viene visto per lei come il modo migliore per onorare il figlio. Mellie si libera dei suoi abiti da madre in lutto, da madre che non trova il perché, che non trova il senso, l’essenza, perché ora, solo ora tutto ha un senso, questa morte, finalmente, ha un senso. Mellie ha questa capacità di leggere le situazioni in un altro modo rispetto a tutti gli altri; nelle vicende peggiori, le più difficili da affrontare e da elaborare, lei riesce a trovare sempre un punto di svolta della sua vita. Non lo so, sicuramente per una madre dare una spiegazione razionale a determinati avvenimenti può aiutare, forse, ma che Mellie definisca Jerry un soldato mi sembra un po’ eccessivo; non ha deciso lui di morire, non ha deciso di rischiare o di privarsi della sua vita per dare ai genitori altri 4 anni alla Casa Bianca; credo personalmente Jerry avrebbe evitato volentieri. Detto questo, Mellie è tornata finalmente!!!
Altra svolta assolutamente apprezzata (almeno a parer mio) il riavvicinamento fra Olivia e Abby. Per quanto Shonda non si sia troppo soffermata sulla loro relazione credo che le due abbiano un’amicizia che si possa realmente definire tale, con la A maiuscola. E dico questo perché Abby sembrava aver posto un muro fra lei ed Olivia ma se osserviamo attentamente il suo comportamento sappiamo che così non è stato. Abby nonostante l’arrabbiatura, nonostante la delusione quando poteva cercava Olivia. Red nonostante il suo comportamento passivo aggressivo non è pronta a chiudere definitivamente con l’amica e lo vediamo in più scene: va a casa di Olivia per sapere dell’amica in comune e si arrabbia quando questa non le dice nulla (cosa che doveva aspettarsi), e anche in questo episodio va da Olivia con la scusante di David, poteva evitaretumblr_ndz9iavYPu1tkr7lko5_250 ma non lo fa; non va da Olivia per difendere David ma ci va per lei, perché ha bisogno di mantenere un rapporto con Olivia, non riesce ad esserle indifferente perché questo vorrebbe dire aver chiuso con lei e no, entrambe non sono pronte a chiudere questa strana amicizia. E Olivia finalmente si apre, non è più in grado di nascondere la realtà, ha bisogno dell’amica e Abby non può esimersi da questo; lei ed Olivia erano inseparabili al college, in un qualche modo c’è ancora un filo che le avvicina e questo non si può cancellare. Anche se arrabbiate, anche se deluse, se l’una ha bisogno l’altra c’è, sempre, perché questo fanno le amiche. Scusate la digressione, ma vi sembrava un argomento da trattare sull’androne delle scale con la porta aperta?? “ah si sai quello ha ucciso quello”…così come a dire che le zucchine al mercato erano troppo mature. Mah, roba che esce il vicino, rimane shoccato a vita e si trasferisce dall’altra parte del globo.

Queste sono state, a mio parere, le due svolte: in questo caso le protagoniste sono state in grado di trovare le chiavi per aprire quelle porte ormai chiuse, sono state in grado di chiudere un periodo per aprirne un altro, migliore o peggiore quello si vedrà. Questa chiave sembrano però non averla ancora trovata coloro che si stanno occupando dell’omicidio di Jerry, tutti i protagonisti coinvolti infatti ancora non hanno identificato l’artefice, il manovratore, la mente di tutto questo teatrino. Eli Pope sta manovrando le menti di tutti con una facilità sconcertante: Fitz, Olivia, Tom e Cyrus sembrano pendere dalle sue labbra e la cosa mi manda fuori di testa. Olivia che inizialmente sembrava esserci arrivata poi, dopo le parole di Eli, sembra non esserne più certa; ragazzi svegliamoci perché qui altrimenti il mio venerdì mattina inizia sempre con la sclero! ;) Ho idea che alla fine Olivia arriverà a chiarire tutto, e non tanto perché Jake è il suo ragazzo quanto perché il suo istinto non sbaglia e lei sa che Jake è innocente. Lo cerca, si preoccupa per lui perché non l’ha fatto con Harrison e lui è morto; le parole di Quinn sembrano aver fatto breccia in Olivia, se qualcuno sparisce per più di 24 ore gli altri iniziano a cercarlo. Che la caccia a Jake abbia inizio!!! L’unica cosa ora Olivia cerca di capire chi vuoi come fidanzato perché sei un po’ ambigua ultimamente!!

Scandal 4x05 The Key 4956Certo è che la chiave non l’ha trovata Fitz; so che riguardo il suo comportamento ci sarà molto da discutere e, per quantoio volessi una bella scazzottata fra i due, in questo caso l’ho trovata un po’ eccessiva. Il problema è che è troppo facile dire Jake ha ragione e Fitz ha torto, trovo che le cose siano un tantino più complesse e non si possa prescindere dagli avvenimenti passati per spiegare quelli presenti. Jake ha provato a dire al Presidente che non era stato lui ma tanto non sarebbe servito, Fitz non gli crede, Fitz al momento non crede a nessuno, non può credere a nessuno perché tutti l’hanno tradito. Per due mesi ha creduto di aver preso l’assassinio di suo figlio, per due mesi pensava di aver fatto giustizia e ora scopre che nulla di tutto ciò era vero. Non soltanto suo figlio è morto, non soltanto la donna della sua vita se n’è andata con un altro ma è stato ingannato anche sulla colpevolezza della madre di Olivia. Se Mellie ha affrontato il lutto in un qualche modo, Fitz ancora non ne è stato capace, e lo dimostra il fatto che non sia in grado di parlare del figlio, di aprirsi pienamente per affrontare il dolore. Fitz ha sbagliato e su questo non ci sono dubbi, non vedeva l’ora di prendere a pugni Jake per Olivia ma credo non si possa circoscrivere il tutto solo alla gelosia, sarebbe una visione riduttiva e parziale della scena. Fitz deve affrontare il lutto, la consapevolezza che la morte del figlio è a causa sua e, in aggiunta a ciò, c’è tutto un contesto che non gli rende facile la situazione: un matrimonio che continua a creare problemi, un matrimonio che non esiste nonostante le apparenza; la donna della sua vita che se n’è andata e per finire quello che era un amico potrebbe aver ucciso suo figlio. Jake è consapevole di non poter fare nulla ed utilizza l’unica sua arma per ferire Fitz: Olivia. Intendiamoci, non sto cercando di difendere nessuno, Fitz forse ha superato il limite, ha perso il cappello bianco, ha perso la sua aura di brava persona e ora, per quanto mi riguarda, dovrà trovare un modo per riscattarsi; ma Olivia è una parte del tutto, non IL tutto, così come Jake è pur sempre l’uomo che ha ucciso a sangue freddo James.

Scandal 4x05 The Key 2716

Finalmente in questo episodio Shonda ha ripreso anche l’ultima questione lasciata in sospeso dalla scorsa stagione: Hucke la sua famiglia. Purtroppo anche per la nostra ex spia non c’è stata una svolta; Huck ha confessato tutto ciò che ha fatto, tutto ciò che è diventato a Kim ma lei non gli crede, non gli vuole far vedere il figlio e non vuole che lui si avvicini a loro. Mi dispiace per Huck perché ne ha passate tante, perché diventare membro del B613 l’ha cambiato e gli ha rovinato completamente l’esistenza ma, d’altronde, come dare torto alla madre di suo figlio. Lui se n’è andato lasciandola senza una spiegazione, con un figlio appena nato da crescere e ora ritorna con una storia del genere? Appostandosi fuori casa stile stalker? Razionalmente parlando forse tutte noi reagiremmo come lei. Spero che Huck possa riabbracciare presto suo figlio perché questo è l’importante, ma per farlo deve riuscire a ritrovare se stesso, sarà mai possibile dopo tutto quello che ha passato? Speriamo di sì.
Ora mettiamoci comodi gladiatori, attendiamo un’altra settimana e vediamo in che condizioni il nostro pugile ha ridotto Jake!