RECENSIONE 4×04: “Like Father Like Daughter”

1099644_origiznal

Questa settimana non posso che iniziare esclamando: WOW!!!! Le puntate precedenti le avevo trovate carine ma leggermente “lente” e “ripetitive”, mentre dopo questa posso dire che Scandal è realmente tornato, e assieme a lui Olivia Pope: standing ovation per la nostra fixer in questo episodio.
Diciamo la verità, tutti vorremmo la nostra Olivia Pope personale che dopo ogni sbronza, ridotti come dei bidoni, ci viene a prelevare su un elicottero e ci riporta a casa senza che nessuno si accorga delle nostre condizioni!!! Karen ha bisogno di aiuto e, “Like Father, Like Daughter” chiama Olivia, la quale non può esimersi dal risolvere questa situazione: non soltanto perché questo è il suo lavoro, non soltanto perché è Karen a chiederglielo ma soprattutto perché è la figlia di Fitz e non la può lasciare da sola.
tumblr_ndlpifWYwl1thrj8ao5_250Olivia la riporta in salvo alla Casa Bianca ma le cose si complicano quando si scopre che la figlia del Presidente è stata ripresa mentre faceva sesso con due ragazzi: sarà un altro sex tape vinto da questa amministrazione! Olivia non può non incontrare il Fitz, cercare di parlare con lui della situazione ma soprattutto cercare di risolverla. La nostra fixer si riconosce un po’ in Karen, ognuno ha il proprio modo di elaborare il lutto e una ragazza di 16 anni può commettere errori di questo tipo, ora l’importante è che Fitz faccia il padre e lei risolva la situazione. Come sempre Liv non delude le aspettative di nessuno; il ragazzo che ha fatto il video è un giovane rampollo della Washington bene e ha due genitori che definirli tali è un eufemismo. Karen è giovane, ha subito una perdita enorme, Scandal_4x04_Like_Father2C_Like_Daughter_3663gli è morto il fratello davanti agli occhi, è arrabbiata con il mondo ed ha il cuore spezzato; è una ragazza in lutto che cerca, in un qualche modo, di allontanare il dolore e di sopperire a questa immenso vuoto che Jerry ha lasciato. Non ci si può approfittare del dolore di una giovane ragazza, soprattutto due genitori non possono farlo, Olivia non lo accetta e con un discorso da vera fixer risolve la situazione; grazie ad Olivia Pope altro scandalo risolto a Washington!

Ovviamente la presenza di Olivia alla Casa Bianca non passa inosservata e Mellie non appena la vede dà di matto; se qualcuno credeva in una sua reazione indifferente come aveva lei stessa promesso allora sarà rimasto deluso. Mellie non vuole Olivia nelle vicinanza, non la vuole vedere e non vuole che si avvicini a nessuno della sua famiglia, soprattutto a sua figlia; la famiglia Grant è la sua famiglia e non quella di Olivia, è lei la madre di Karen e vuole risolvere lei la situazione. «Sono io quella che raccoglie i pezzi, sono quella che tiene unita la famiglia. Me ne occuperò io, sarò io a prendere decisioni»; ma Fitz questa volta non ci sta, sono mesi che asseconda la moglie in tutto e per tutto, cerca di capirla e di starle vicino ma ora le cose sono diverse. Il centro dello scandalo è sua figlia e non accetta alcuna interferenza da parte di Mellie, la vita e il futuro di Karen sono a rischio e Fitz non può assecondare Mellie nelle sue insicurezze e manie di protagonismo, non questa volta: la posta in gioco è troppo alta. Fitz usa parole forti con la moglie ma come dagli torto; “Smelly Mellie” dopo la morte di Jerry ha perso il contatto con la vita reale e deve cercare di riprendersi perché così non è di aiuto a nessuno, tanto meno a sua figlia. Anche lei, come Karen, sta cercando di allontanare il dolore in un qualche modo, ma questo la sta allontanando dalla sua famiglia, con questo suo comportamento sta abdicando al ruolo di madre e nonostante tumblr_ndndecWKDk1qab87to5_250lei non lo ammetta direttamente, sa che Fitz ha ragione. È troppo orgogliosa per ammetterlo ma deve tornare a fare la madre e così fa, va nella camera di Karen e cerca di riconquistarsi il ruolo perduto; Jerry manca ad entrambe, madre e figlia si riconoscono in questo dolore, in questa mancanza lacerante e con tutto questo vuoto dovranno imparare a convivere per il resto della loro vita.

Dopo la puntata credevo di poter scrivere pagine e pagine sulla scena Olitz e invece così non è, le parole non ci sono, solo caos nella mia testa. Sto scrivendo e cancellando una quantità di volte esorbitanti perché le parole per descrivere le loro scene, la loro alchimia, il loro amore, mi sembrano sempre troppo banali, troppo scontate, mi sembra sempre di privare la scena di qualcosa. Olivia e Fitz ti lasciano dentro l’irrazionale, il caos, lo stupore e la meraviglia; ti trascinano nella loro storia, nel loro amore con una forza tale che descriverlo non si riesce, ci si può provare ma non è lo stesso.
tumblr_ndnga7oZt81qftw7ko5_250Fitz si avvicina ad Olivia, la prende fra le sue braccia e lei non riesce nemmeno a respirare, finalmente dopo mesi e mesiFitz la può toccare ancora, la può sfiorare ancora «Non lasciarmi mai più così. Sono quasi morto senza di te», Fitz l’ha già perdonata per tutto, o almeno per tutto quello che sa. Per quanto Liv fra i due sia la persona più razionale ora non ce la fa, lui la stringe e lei non riesce a respirare, Fitz gli è mancato e non può non ammetterlo, il sentimento, l’amore prevale sulla razione e alla domanda «Ti sono mancato?» Liv non poteva che dire di sì perché così è stato: il dolore li ha portati lontani e l’amore non poteva che farli riavvicinare, almeno per un momento.
Si perché dopo il loro splendido bacio Olivia non può più mentirgli, ha capito che il sentimento per lui non è mutato e quindi deve essere sincera questa volta: non è stata da sola per questi ultimi tre mesi ma con Jake; l’idillio è finito, la musica scema e Fitz prende le distanze. Non può starle vicino, fa un passo indietro da lei ma anche dalla loro storia, l’ennesimo sacrificio per colui che porta la corona è perdere anche l’amore della sua vita. Olivia cerca di avvicinarsi a lui ma Fitz non può permetterglielo, non vuole che lei lo tocchi, non ora almeno. Entrambi due mesi fa hanno perso molto: Fitz un figlio e Olivia una madre appena ritrovata ma come hanno affrontato il tutto è la vera discriminante per Fitz. Lui ha sofferto, ha sopportato da solo il peso di tutto, la perdita del figlio e di Olivia; lui si continuava a chiedere dove lei fosse, se stesse bene e lei invece era con un altro. Lei deve ammettere di essere stata con Jake, «Dillo», e dopo quelle parole che pesano come macigni Fitz ha innalzato un muro, composto da rabbia, rancore e delusione. È vero, si può passare sopra a molte cose, a molti errori, si può perdonare tutto con il tempo e gli Olitz ce l’hanno dimostrato più volte ma ora Fitz non è pronto, lei è stata con un altro, l’ha abbandonato per un altro e non si torna indietro, non questa volta, non al momento.

Scandal_4x04_Like_Father2C_Like_Daughter_4848Settimana scorsa avevo scritto che nessuno sarebbe stato più al sicuro dopo la scoperta di Jake, e così è stato; papà Pope è riuscito un’altra volta nel suo intento: Tom ha incriminato Jake per la morte di Jerry e il segreto di Eli è ancora al sicuro. Joe Morton è eccezionale, come mi fa odiare lui Eli Pope credo che nessuno ci riuscirebbe. Perfetto nel ruolo: meschino, arcigno, cattivo e manipolatore, le peggiori qualità tutte racchiuse in un’unica persona. Settimana prossima vedremo come Fitz reagirà a queste rivelazioni. L’unica cosa che sappiamo al momento è che Fitz è sconvolto, vuole la verità sulla morte di Jerry e prepariamoci perchè, d’ora in poi, non si faranno prigionieri.
Alla prossima settimana gladiatori, la guerra è iniziata!!!